Piatti tipici di Barletta

Piatto tipico barlettano: Calzone di sponsali

Piatto tipico barlettano: Calzone di sponsali

Calzone di sponsali: un’esplosione di sapore e gusto!

Tra i piatti tipici barlettani il calzone di sponsali non salta all’occhio al primo sguardo… Ma al primo morso è poesia. Apparentemente semplice al suo aspetto, l’interno è tutto da gustare. Protagonista indiscusso di rosticcerie, pizzerie, panetterie di Barletta, il calzone di sponsali, o “sponze”, in dialetto barlettano, prevede un mix di sapori. Quali? Olive nere, tonno, gli sponsali, ossia particolari cipolle porraje, acciughe. Uva sultanina o formaggio piccante possono completare l’estasi gustativa.

Ingredienti per realizzare il calzone di sponsali

• ½ Kg di farina 00
• ½ cucchiaio di sale fino
• ½ cucchiaio di zucchero
• 3 cucchiai scarsi di olio Evo (extra vergine d’oliva)
• ½ cubetto di lievito di birra
• Vino bianco q.b.

Preparazione

Disporre la farina a fontana e lavorarvi lo zucchero, il sale, l’olio a filo e il vino bianco.
Aggiungere il lievito e incorporare gradualmente la farina, fino a ottenere un impasto setoso e morbido.
Formare due sfere e incidere una croce su ciascuna, con il palmo della mano. Si tratta di un gesto apotropaico che, anticamente, si credeva facesse lievitare l’impasto per il pane.
Coprire con una coperta e lasciare riposare per un paio d’ore.
Nel frattempo lavare e pulire 1 kg e ½ di sponsali, privandoli della barbetta, dei gambi verdi (lasciando quelli di raccordo, i più teneri) e della membrana trasparente.
Cuocere in padella a fuoco dolce con un po’ di olio e acqua., senza far dorare troppo, gli sponsali.
Aggiungere 4 o 5 acciughe fresche, tre scatolette di tonno da 80 g ciascuna e 20 olive nere denocciolate. Il sapore, qui, è determinante. C’è chi gradisce l’aggiunta di uva sultanina o chi rincara la dose con una grattugiata di formaggio piccante. I palati più raffinati possono aggiungervi le mandorle tostate e tritate. Chi vuole assicurarsi un risultato superbo ci aggiunge 5-6 pomodorini ciliegine.
Una volta lievitata la pasta, stenderla e adagiarla su un tegame circolare da forno, lasciando i bordi piuttosto alti. Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta e farcire con il ripieno precedentemente preparato.
Sigillare i bordi, che ricadranno come un merletto sulla superficie del calzone. Terminare con un filo d’olio e infornare a 200° per 25- 30 minuti.
Quando il calzone di sponsali sarà dorato, potrà essere sfornato e gustato tiepido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *